Francesca Rossato

NascitaVerona, 1994
ResidenzaVerona

Francesca Rossato ha conseguito la laurea triennale in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Venezia e successivamente il Diploma di II livello in Decorazione nell'omonimo istituto. È un'artista visuale ma questo non le impedisce di sperimentarsi in più sfaccettature d'arte.

Dal 2019 è parte del gruppo Young Voice di Science Gallery Venice, un network di gallerie Internazionale che si occupa di trovare un connubio tra arte e scienza.

Ha partecipato a mostre ed eventi artistici tra cui

  • l'Artexpo di Palermo
  • la realizzazione del cortometraggio "Knowledge of the folly" al Teatro Ca' Foscari di Venezia
  • la perfomance ludica di Lisa Perini "Supernatural" nel padiglione Italia della Biennale di Venezia del 2019
  • la perfomance "Ora pro nobis" di Paolo Canevari per il finissage di un padiglione della Biennale d'arte di Venezia
  • la mostra collettiva "Vastus" durante Art Night a Venezia nel 2019
  • l'esposizione per il World Oceans Day "L'arte delle scienze marine" presso Arsenale di Venezia
  • la mostra collettiva "Archypelagos" in occasione del festival Luigi Nono nello spazio Emergency in Giudecca a Venezia, curato da Nicola Cisternino e Luca Reffo.

Ha inoltre preso parte ad altre esposizioni tra cui

  • la mostra collettiva "Made in Venice" presso Made in.. art Gallery a cura di Enas Elkhorashy nel 2017
  • il progetto "Tela/pennello/colore" di Maria Eichhorn in collaborazione con la biennale di Venezia nel 2015.

Attualmente è impeganta ne progetto internazionale "Moi Aussi.." di Andrea Zampol D'Ortia.

Oggi vive a Verona dove lavora e porta avanti la sua ricerca artistica continuando nel suo percorso visuale ed esplorando altri mezzi come l'installazione e la performance.