Soave in Arte

drag and drop web creator


Ambrosi
Angelo

Diplomato in formatura grafica, a sedici anni, presso l'istituto Stimmatini di Verona, scopre la "passione" per la fotografia e la camera oscura. Subito dopo il diploma ha iniziato a lavorare. Il tempo di "formazione"della scuola è stato buono: tutti quei strumenti, la pellicola, il pre-montaggio la camera oscura e dopo anche la camera chiara.

Queste esperienze lo hanno introdotto a una visione della pittura un po` anomala, a strati, ma con risultati originali e sorprendenti. Seurat, Signac e Van Gogh e anche Ansel Adams, Victor Vasarely influenzano la sua produzione e gli tolgono ancora il sonno. La scelta di combinare il colore non e` casuale ed e` frutto di anni di studio e di prove personali. Nella sua continua febbrile sperimentazione si è imbatto nella scoperta del disegno fatto con la matita Contè Pierre Noire attraverso un indiano, Varinder Kumar, iscritto nel 2013 nel Gruppo Soave in Arte. Scrive: "Vedere disegnare Varinder mi ha dato l'idea per un metodo a velature" (2014). I contrasti dettati dalla luce esaltati dalla matita lo fanno ritornare alle origini della sua prima passione, la fotografia in bianco e nero, facendogli sviluppare così disegni di paesaggi, ritratti, nature morte di forte impatto. Velature incrociate, strato su strato. Ora si sta aprendo ad un mondo nuovo dove il comandare un computer per creare un' immagine, è una sfida importante, che gli permette di relazione il suo sentire con il percepire visivo. I puntini "divisionisti" diventano cerchi di luci primarie e secondarie che strutturano l'immagine e si ricompongolo da una certa distanza, con il contrasto simultaneo. Angelo è un autodidatta che cerca di emozionare e stupire con la passione per il disegno, il puntinismo e la grafica generativa. Usando le precedenti esperienze passate crea un ponte nel futuro delle cose. Il pensiero si trasforma in energia, in un mondo che cambia. Con l'arte generativa la sua visione si amplifica e concetti che prima non si erano sviluppati ora lo proiettano in un mondo diverso.   


Cos’è l’arte generativa? 

E’ una varietà di fenomeni ed esperienze che caratterizzano il coinvolgimento creativo tra l’arte e le nuove tecnologie. Si tratta di un nuovo linguaggio espressivo per me, grazie al quale si crea un percorso creativo guidato da determinate regole. Tale processo si basa quindi su un algoritmo creato al computer, ovvero una serie di istruzioni (macro) volte a risolvere un determinato problema sui contrasti cromatici. Il risultato ottenuto, non è più controllato solamente della mente umana ma viene condiviso tra me e la macchina. L’opera generata è deterministica: ogni qualvolta venga eseguito l’algoritmo si da forma ad un pattern, e sono ricorso a funzioni randomiche, non casuali. Con questa funzione realizzo opere uniche e singolari che variano ad ogni esecuzione del processo creativo. Questo progetto generativo nasce dalla volontà di indagare e ampliare i campi della creatività umana non conseguibili ai giorni nostri senza l’utilizzo di strumenti informatici. Con questa chiave attuo un processo a catena in cui l’arte viene espressa dalla creazione del generatore stesso, e delle opere che quelle creazioni possono far nascere tenendo sempre presente che l’idea è processo. Dal 2013 sono iscritto al " Soave in Arte ", e partecipo alle numerose iniziative e proposte. Dal 2014 contribuisco a preservare il Gruppo con la presidenza nel direttivo del Gruppo. "La magia del segno e del colore" 
Sono affascinato dagli artisti che fondano il loro credo nella pazienza, nella ricerca maniacale di un tono cromatico, nel  decidere di scegliere ad oltranza un soggetto prima di riprodurlo.  Angelo Ambrosi rientra in questa categoria. Grafico per necessita`, si rivela artista di pregio quando le sue mani usano delle speciali matite. Mi spiego meglio, Angelo usa delle matite speciali per riprodurre i suoi soggetti. Dicono i filosofi che la nostra esistenza, e quindi necessariamente la nostra sensibilità artistica, si manifesta a vari livelli. L'arte Angelo Ambrosi si rivela per strati. Cio` significa che ogni suo ritratto, natura morta o paesaggio, appare nel suo compimento dopo un lungo lavoro che diviene nella sua completezza per strati successivi di elaborazione e sovrapposizione. Le magiche matite che Angelo usa richiedono una prima bozza, quindi una revisione per rivedere le ombreggiature e via via fino al tocco finale, naturalmente di intensita` piu` marcata e scura. La stessa perfezione si rivela nei dipinti che Ambrosi appronta con tecnica che già conosciamo; quella puntinismo, specialmente dei maestri francesi Seurat e Signac, ma il punto cromatico di Ambrosi presenta una novità, diventa partecipe della struttura compositiva, nel senso che ne descrive il soggetto in funzione alla sua natura. Ecco che le emozioni sviluppate nel nocciolo dell'opera, restituiscono quel respiro cromatico di cui l'osservatore ha bisogno per condividere a livello emozionale l'opera stessa. Ora si tratta poetiche e intrise di felicità nell'esprimere volti conosciuti, ora sono dolcemente malinconiche nell'esprimere, attraverso la fragilità del mondo, le nature morte. Sempre e comunque l'arte di Angelo Ambrosi ha la facoltà di svelare l'attimo fuggente, quel "carpe diem" che solo la grande sensibilita` di un vero artista sa esternare con un gesto figurativo intriso di pazienza e continui ritorni a se stesso.   Angelo Ambrosi continua la sua ricerca, la sua sperimentazione di novi effetti cromatici e lirici dei suoi disegni-dipinti inserendovi di volta in volta la ricerca della perfezione formale, quella cromatica e la piacevolezza estetica. Ambrosi e` da qualche tempo Presidente del gruppo "Soave in Arte", un sodalizio di buon prestigio con esperienza ventennale. Auguri, Angelo per un profi`cuo lavoro nell'arte di donare il tempo, ma sono sicuro che ti rimarra` del tempo per incantarci ancora con tue nuove opere. Critico d'arte Pier Antonio Trattenero Arzignano, 10 agosto 2014. 

Via Pisanello, n2 - 37047 (Loc. Prova) di San Bonifacio - Verona  Tel. Ab. 045 6101633 - Cell. +39 340 0693488  

mail: angeloambrosi1@gmai.com